Acrelid: Illegal Rave Tapes Selektion - 1999 - 2012 ~ Discosafari
17620
post-template-default,single,single-post,postid-17620,single-format-standard,bridge-core-3.0.8,qi-blocks-1.2.6,qodef-gutenberg--no-touch,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-29.8.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,bridge-child,wpb-js-composer js-comp-ver-6.10.0,vc_responsive

Acrelid: Illegal Rave Tapes Selektion – 1999 – 2012

Acrelid - Illegal Rave Tapes Selektion - 1999 - 2012_Discosafari Picks

Acrelid: Illegal Rave Tapes Selektion – 1999 – 2012

“Attingendo da un archivio di 134 tracce create nell'arco di due decenni, l'album è un distillato che espone la profondità della tavolozza sonora di Acrelid.”

DISCOSAFARI PICKS:
“Illegal Rave Tapes Selektion – 1999 – 2012”

by Acrelid su Dance Data

 

John Lee Richardson, meglio conosciuto nel mondo della musica elettronica come Acrelid, rappresenta un tesoro nascosto ancora da scoprire. Ha affinato il suo suono nell’ombra, mantenendosi volutamente lontano dai riflettori fino ad oggi.

Profondamente influenzato dagli albori della scena rave britannica, ​ in cui si è trovato fin dalla tenera età di 12 anni e che è a tutti gli effetti un’ossessione di vita, Acrelid ha intrapreso un percorso di riflessione interiore, trasformando la sua carriera in un viaggio di produzione silenziosa, ma intensa, focalizzandosi sulla pura arte del suono piuttosto che sulla ricerca della fama.

Il suo processo creativo è sempre stato caratterizzato dall’impiego di ogni apparecchio e tecnologia, sperimentando con qualsiasi tipo di apparecchiatura elettronica a sua disposizione, che fosse registrando loop da una PlayStation 1 su cassetta/CD o sperimentando su qualsiasi altra attrezzatura su cui riusciva a mettere le mani o che la gente gli prestava.
Il suo approccio non si limita alla semplice composizione musicale; è piuttosto una costante ricerca per ricreare l’essenza sonora dell’era rave che l’ha profondamente ispirato.

La recente pubblicazione in vinile “Illegal Rave Tapes Selektion: 1999-2012” su Dance Data Records, porta alla luce un ampio repertorio di opere di Acrelid, finora ampiamente inesplorate. Questa collezione, che attinge da un archivio di 134 brani creati nel corso di due decenni ed è stata attentamente curata dal label manager Dreams, rappresenta un’affinata selezione che mette in evidenza la vastità e la profondità del suo spettro sonoro.

Ogni brano in questa raccolta è un tassello che, insieme, compongono il ritratto di un artista fedele alla sua visione artistica, indifferente alla ricerca di fama o riconoscimento. Questa uscita non è soltanto una testimonianza delle significative capacità e dell’impegno di Richardson, ma rappresenta anche la rivelazione di un capitolo fino ad ora celato nella storia della musica elettronica.

Ciò che è meno importante di tutta l’attrezzatura che ha utilizzato sono i suoni che ha catturato con essa. “Sinister beats” che condividono tutti una qualità di ritmo trainante, che abbraccia influenze sfumate dalla jungle all'acid e alle trasmissioni del BBC Radiophonic Workshop.
È chiaro dai brani che si tratta di qualcuno che ha accumulato migliaia di ore ad armeggiare e perfezionare il suo suono, e che ha spremuto ogni funzione dalle sue macchine, solo per il gusto di farlo.
Avendo pubblicato raramente musica dagli anni '90, John ha aspettato il momento giusto per condividerla con il mondo, ed è davvero valsa la pena aspettare questa raccolta``
- by Jesse Sappell (Founder di Motion Ward)
LEGGI ANCHE
NEWSLETTER

Nuova musica, artisti di tutto il mondo ed eventi da non perdere!

Intuit Mailchimp



SEGUI DISCOSAFARI SU INSTAGRAM!